giovedì, luglio 26, 2007

Gli americani sono piu' avanti di noi: Tribunali

L'altra sera ero a cena a casa di Roberto e come in ogni famiglia americana che si rispetti tenevamo la tv accesa per vedere le notizie del giorno. Ad un certo punto il cronista comincia a parlare di una notizia sconcertante.

A quanto pare nel Maryland un signore proveniente dalla Liberia, nato negli USA, vissuto negli USA, che ha studiato fino alla High School negli USA, viene arrestato per aver violentato RIPETUTAMENTE una bambina di 7 Anni. Interrogato dagli inquirenti il signore in questione e' risultato colpevole e sono state raccolte diverse testimonianze oltre che DNA un po' ovunque. E fin qua (a parte un desiderio folle di prendere a calci nelle palle il signore in questione) niente di eclatante. Se non fosse che:
  • A quanto pare il signore Liberiano tramite i suoi avvocati ha dichiarato di non saper parlare inglese (EH XD???), ma solo un dialetto Liberiano (il Val) parlato da 100 000 persone nel mondo (praticamente tanti quanti parlano genovese)

  • Dopo 3 anni di ricerche e vari tentativi falliti (un interprete e' scappato in lacrime perche' il caso era troppo "disturbing") non si e' riuscito a trovare un interprrete per il signore liberiano in questione

  • La costituzione americana sancisce il diritto a un processo veloce per ogni cittadino americano, e in particolare lo stato del maryland indica 180 giorni come termine massimo per una procedura penale

  • Gli avvocati del signore liberiano vanno dal giudice e gli dicono che il diritto costituzionale del loro cliente e' stato violato e che quindi lo stato americano deve puppare

  • Il giudice invece di prendere a sberle avvocati e signore liberiano fino a fargli parlare inglese si vede costretto a liberarlo

  • Magari centra poco ma in america non si puo' essere processati per lo stesso delitto ricordiamolo, e quindi sto qua ormai se l'e' scampata per sempre

  • Il Washington Post dopo aver saputo del caso ha trovato 3 Interpreti nel maryland che parlano Val


  • Non voglio far commenti (perlomeno finche' sono negli USA), ma mi sembra palese che ci sia qualcosa che non va ... Si vuole essere ipocritamente politically correct e si finisce per negare l'evidenza delle cose.. Cioe' sto qua l'inglese lo sapeva meglio di me (vabbe' che ci vuole poco), era solo da prendere a ceffoni fino a farlo ripigliare...

    Qualcuno mi sa dire cosa succede in italia se il tizio in questione non sa parlare l'italiano in tribunale?

    2 commenti:

    Lo'oris ha detto...

    molto interessante.

    come quella storia che, in Germania le svastiche sono illegali, e diversi gruppi anti-nazisti sono stati denunciati perché avevano prodotto materiale che mostrava tipo dei segni di divieto sulla svastica, svastiche rotte o nei cassonetti, etc.

    almeno, ciò è sostenuto da wikipedia, però bo.

    AmosGitai ha detto...

    A Napoli vengono arrestate un casino di persone che non sanno una parola di italiano, ma vengono liberate per tanti altri futili motivi.
    Come dire... ogni mondo è paese... di merda!!!
    Pagare e farsi rovinare le vacanze: ADESSO BASTA!